tecnologia ragazzi sicurezza

Tecnologia e sicurezza per i ragazzi

Oggi la vita dei ragazzi ruota attorno alla tecnologia e ai dispositivi connessi ad internet, come ipad, laptop computer, smartphone, iphone.  E’ perciò importante essere preparati ed attenti in fatto di sicurezza.

Sai ad esempio che lasciare attivo il servizio GPS implica la possibilità di essere “seguiti”? O che lasciare il telefono sbloccato in luoghi pubblici espone al rischio del furto d’identità?

Per una questione di sicurezza personale e di cybersecurity, ai ragazzi si consiglia di:

  1. disabilitare l’opzione GPS sulle app del telefonino, salvo se l’app preveda la tracciabilità per ragioni di sicurezza personale;
  2. essere molto cauti riguardo le informazioni personali che si condividono in rete, come indirizzo di casa, numero di telefono, indirizzo email;
  3. abilitare le impostazioni a protezione della privacy sugli account dei social media;
  4. imparare come si gestisce il cyberbullismo;
  5. sapere di essere i bersagli favoriti dei ladri d’identità e che è possibile subire inconsapevolmente un furto d’identità.

Più i ragazzi vivono in simbiosi con la tecnologia, più importante è il loro attenersi a norme di sicurezza.
Come accade che i ragazzi vengano “hackerati” e come prevenirlo?

  • Ciò può accadere prima di tutto quando ci si connette a una rete Wi-Fi pubblica o sui social media: in ogni caso, sempre meglio fare attenzione a cosa si clicca.
  • Tutti i dispositivi dovrebbero essere dotati di un software di sicurezza con aggiornamenti automatici.
    La scansione anti-virus dovrebbe essere effettuata giornalmente, o almeno una volta a settimana.
  • E’ facile che iphone e smartphone possano essere rubati: conviene non lasciarli mai incustoditi quando si è in biblioteca o in un locale.
  • Attenzione al cosiddetto shoulder surfing, ovvero a chi spia lo schermo di altri in un luoghi affollati, come aule, autobus ecc.
  • Quando si acquista un dispositivo usato, tenere presente che può contenere file infetti. Occorre ripulirlo ed installare un nuovo sistema operativo, prima di iniziare ad utilizzarlo.
  • Chi vive in un’abitazione per studenti, dovrebbe custodire in un luogo sicuro i dispositivi non utilizzati.
  • In ogni caso, per qualsiasi dispositivo, meglio tenere sempre attivo il blocco dello schermo con password.
    Per impostare password complesse, cambiarle spesso e non doverle ricordare, si può usare un password manager.
  • Fare spesso il back-up e archiviare i dati in una memoria esterna, per evitare di perdere importanti informazioni.
  • Evitare il jailbreak, che aumenta la vulnerabilità dello smartphone e dell’iphone.
  • Evitare di usare una rete Wi-Fi pubblica per transazioni e invio di dati sensibili, poiché gli hacker potrebbero facilmente spiare le trasmissioni di dati.

Queste semplici precauzioni possono aiutare i ragazzi (ed anche gli adulti) ad evitare di subire “scherzi” e di incorrere nei pericoli connessi alla tecnologia, utilizzando i loro dispositivi in tutta sicurezza.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui Social dai bottoni in cima alla pagina!

Lascia un commento